x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
logoToBeVerona facebookToBeVerona twitterToBeVerona instagramToBeVerona youtubeToBeVerona
IT
EN
forumToBeVerona
Blog
04/07/2016

Lago di Garda: il turismo di domani? Sempre più Green!

Nasce “Garda Green Smart hospitality for green tourists”, il primo protocollo ecologico per garantire ai turisti del Lago di Garda un soggiorno di qualità e con il minimo impatto ambientale.
È un’idea dell’azienda veronese Effetto Nido srl, la quale gode del patrocinio di Federalberghi Garda Veneto, Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero e Lago di Garda Veneto.
Il progetto ecologico Garda Green ha lo scopo di proteggere l’ecosistema tramite la condivisione di soluzioni e pratiche che rendano eco-sostenibili tutte le strutture che hanno la funzione di ospitare i turisti come alberghi, ristoranti, campeggi e ogni altra attività che è solita a collaborare al successo della destinazione turistica “Lago di Garda”. 
Il Lago, attira annualmente 12,5 milioni di turisti, la maggior parte dei quali si aspettano un ambiente curato, sano e soprattutto pulito dove passare le proprie vacanze. Ed è proprio da questa esigenza che nasce il protocollo Garda Green, che altro non è che il risultato di un’,attenta analisi quantitativa e qualitativa dei dati raccolti per Federalberghi Garda Veneto dal partner Effetto Nido, che vanta ben 3 anni di esperienza diretta con gli albergatori riguardante i temi del risparmio energetico, della produzione di emissioni e dei rifiuti.
"Sulla base dei dati raccolti da Effetto Nido, abbiamo collaborato a definire i parametri per valutare e le pratiche per ottimizzare la gestione dei rifiuti interna alle strutture, per conseguire una riduzione dei rifiuti prodotti e una migliore differenziazione degli stessi, a vantaggio dell'ambiente e dell'immagine stessa delle strutture", sottolinea Thomas Pandian, direttore generale del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero.
"L'obiettivo è quello di riqualificare l'offerta turistica del Lago di Garda attraverso soluzioni eco-smart. Modelli di ospitalità più attenti e sensibili alla salvaguardia del territorio e delle sue risorse — aggiunge il Presidente di Federalberghi Garda Veneto, Marco Lucchini — che saranno sicuramente in grado di intercettare la domanda dei viaggiatori attenti all'ambiente, soprattutto di quelli provenienti da Paesi che da tempo hanno adottato comportamenti eco-sostenibili e che si aspettano di trovare la stessa attenzione anche nel luogo di vacanza".
Garda Green provvederà infine, a costituirsi in tempi brevissimi, come rete di impresa. Tutti gli aggiornamenti e informazioni sono disponibili sul sito www.gardagreen.org, piattaforma grazie a cui verrà sviluppata la comunicazione integrata della rete per garantire la visibilità tanto agli aderenti che al mercato turistico nel suo complesso.
 
 
 
To Be Verona - Lungadige Galtarossa, 21 - 37133 Verona - info@tobeverona.it
To Be Verona è un progetto ASSIMP
assimpToBeVerona Project Management
terzomillenniumToBeVerona
Privacy Policy - Credits: Future Smart