x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
logoToBeVerona facebookToBeVerona twitterToBeVerona instagramToBeVerona youtubeToBeVerona
IT
EN
forumToBeVerona
Blog
04/05/2017

Arena di Verona, ecco i tre progetti per la copertura dell’Anfiteatro Romano

Se n’è parlato moltissimo negli ultimi mesi ed ora la copertura dell’Arena sembra essere cosa fatta. 
Sono stati svelati, infatti, i vincitori del Concorso Internazionale di idee, rivolto ad architetti ed ingegneri di tutto il Mondo, indetto dal Comune di Verona. L’obiettivo - trovare la soluzione più adatta per coprire l’Anfiteatro Romano della nostra città - puntava ad una copertura dalla doppia funzione: proteggere il monumento dalle intemperie e migliorare la fruizione di spettacoli ed eventi.
 
La cerimonia di assegnazione del progetto è avvenuta nella prestigiosa Aula Magna del Politecnico di Milano, sede delle Facoltà di Architettura e di Ingegneria e ha visto premiare 3 proposte su 87 progetti presentati ed esaminati da una giuria di 7 esperti in oltre 100 ore di lavoro. Ai 3 vincitori andranno rispettivamente 40mila, 20mila e 10mila euro messi a disposizione dalla generosità del mecenate ed imprenditore Sandro Veronesi, Presidente del Gruppo Calzedonia. 
 
1° POSTO: RTI SBP e GMP Stoccarda/Berlino (Germania)
Il sistema di teli si dispiega partendo da un anello perimetrale fisso, poggiato sul bordo superiore dell’Arena. Il riavvolgimento genera una parte sempre coperta, simile ad una falce di luna, la cui configurazione tuttavia interagisce bene con l’ellisse dell’Arena. Una copertura a scomparsa che riesce a mantenere quasi completamente libero lo spazio aereo sovrastante. 
 
 
 
2° POSTO: RTI Capogruppo Vincenzo Latina (Siracusa)
I teli di copertura sono sostenuti da un reticolato metallico, che parte dal margine superiore dell’Arena e converge al centro, dove si raccolgono i teli quando non servono. 
 
 
 
 
3° POSTO: RTI Italo/Spagnola, Capogruppo Roberto Gianfranco Maria Ventura (Codogno – Lodi)
Il terzo progetto ha un grande plus: evita ogni contatto diretto con il monumento. Infatti, si voleva posizionare all’esterno dell’edificio una serie di pali di metallo a sostegno della copertura. Così facendo, però, la struttura metallica diventerebbe una presenza costante.  
 
 
 
 
Tutti gli 87 progetti sono esposti all'interno della mostra "Arena da (S)Coprire" presso il Museo Amo di Palazzo Forti. 
Non vediamo l’ora di scoprire l’originalità delle proposte scartate. 
 
 
 
To Be Verona - Lungadige Galtarossa, 21 - 37133 Verona - info@tobeverona.it
To Be Verona è un progetto ASSIMP
assimpToBeVerona Project Management
terzomillenniumToBeVerona
Privacy Policy - Credits: Future Smart